Share on Tumblr Condividi

PillolART

arriva una boccetta carica di...ARTE
NUDO: TRA VIRTUOSISMO E SENSUALITA’.
Non poteva mancare, in questa rassegna sul nudo, uno dei corpi femminili più sensuali e ammiccanti di tutta la storia dell’arte, la cosiddetta “Venere di Urbino” dipinta da Tiziano Vecellio attorno al 1538 per Guidobaldo II della Rovere. Il gesto di corirsi il pube con una mano la fa rientrare, nonostante la sfrontatezza dell’espressione, nella categoria della “Venere pudica”.
Nell’immagine: Tiziano Vecellio, “Venere”, Firenze, Galleria degli Uffizi.

NUDO: TRA VIRTUOSISMO E SENSUALITA’.

Non poteva mancare, in questa rassegna sul nudo, uno dei corpi femminili più sensuali e ammiccanti di tutta la storia dell’arte, la cosiddetta “Venere di Urbino” dipinta da Tiziano Vecellio attorno al 1538 per Guidobaldo II della Rovere. Il gesto di corirsi il pube con una mano la fa rientrare, nonostante la sfrontatezza dell’espressione, nella categoria della “Venere pudica”.

Nell’immagine: Tiziano Vecellio, “Venere”, Firenze, Galleria degli Uffizi.

(Fonte: Wikipedia)

  1. curvasnuas ha rebloggato questo post da pillolart
  2. pigrizie ha rebloggato questo post da pillolart
  3. strike80 ha rebloggato questo post da pillolart
  4. thatgingeranna ha rebloggato questo post da pillolart
  5. femmina-comelavita ha rebloggato questo post da lamorecambiaformaesitrasforma
  6. lamorecambiaformaesitrasforma ha rebloggato questo post da pillolart e ha aggiunto:
    TRA VIRTUOSISMO E SENSUALITA’. Non poteva mancare, in questa rassegna sul nudo, uno dei corpi femminili più sensuali e...
  7. postato da pillolart