Share on Tumblr Condividi

PillolART

arriva una boccetta carica di...ARTE
thegetty:


From you have I been absent in the spring, When proud-pied April, dressed in all his trim, Hath put a spirit of youth in everything, That heavy Saturn laughed and leaped with him, Yet nor the lays of birds, nor the sweet smell Of different flowers in odor and in hue, Could make me any summer’s story tell, Or from their proud lap pluck them where they grew. Nor did I wonder at the lily’s white, Nor praise the deep vermilion in the rose; They were but sweet, but figures of delight, Drawn after you, you pattern of all those. Yet seemed it winter still, and, you away, As with your shadow I with these did play.

—William Shakespeare, born April 23, 1564
Vase of Flowers (detail), 1722, Jan van Huysum. The J. Paul Getty Museum

thegetty:

From you have I been absent in the spring,
When proud-pied April, dressed in all his trim,
Hath put a spirit of youth in everything,
That heavy Saturn laughed and leaped with him,
Yet nor the lays of birds, nor the sweet smell
Of different flowers in odor and in hue,
Could make me any summer’s story tell,
Or from their proud lap pluck them where they grew.
Nor did I wonder at the lily’s white,
Nor praise the deep vermilion in the rose;
They were but sweet, but figures of delight,
Drawn after you, you pattern of all those.
Yet seemed it winter still, and, you away,
As with your shadow I with these did play.

—William Shakespeare, born April 23, 1564

Vase of Flowers (detail), 1722, Jan van Huysum. The J. Paul Getty Museum

"Nulla mi ha meglio appreso sopra lo spirito zodiacale del Tura che il veder, dalla nube sopra il Roverella in ginocchio, coagulata nel celo di tramontana già denso come un bicchiere di ginepro, spuntare l’unicorno estense" 
(R. Longhi)

Nell’immagine: Cosmè Tura, scomparto con i “Santi Maurelio e Paolo e Niccolò Roverella” del Polittico Roverella, Roma, Galleria Colonna.

"Nulla mi ha meglio appreso sopra lo spirito zodiacale del Tura che il veder, dalla nube sopra il Roverella in ginocchio, coagulata nel celo di tramontana già denso come un bicchiere di ginepro, spuntare l’unicorno estense"

(R. Longhi)

Nell’immagine: Cosmè Tura, scomparto con i “Santi Maurelio e Paolo e Niccolò Roverella” del Polittico Roverella, Roma, Galleria Colonna.

(Fonte: Wikipedia)

" […] il Garofalo, paganeggiante di provincia, accademico per la pelle, borghese; proprio il tipo del terrazzano schifiltoso che scende alla capitale due volte l’anno, per mutar d’abito e di frasario."
(R. Longhi)
Nell’immagine: Benvenuto Tisi detto il Garofalo, “Sacra conversazione”, Roma, Galleria Borghese.

" […] il Garofalo, paganeggiante di provincia, accademico per la pelle, borghese; proprio il tipo del terrazzano schifiltoso che scende alla capitale due volte l’anno, per mutar d’abito e di frasario."

(R. Longhi)

Nell’immagine: Benvenuto Tisi detto il Garofalo, “Sacra conversazione”, Roma, Galleria Borghese.

Nell’immagine: Sonia Terk Delaunay, “Rythme”, Parigi, Centre Pompidou.

Nell’immagine: Sonia Terk Delaunay, “Rythme”, Parigi, Centre Pompidou.

Buon compleanno allo splendido Georges de La Tour (Vic-sur-Seille, 10 marzo 1593), pittore della corrente caravaggista francese.
Nell’immagine: Georges de La Tour, “L’educazione della Vergine”, Parigi, Musée du Louvre.

Buon compleanno allo splendido Georges de La Tour (Vic-sur-Seille, 10 marzo 1593), pittore della corrente caravaggista francese.

Nell’immagine: Georges de La Tour, “L’educazione della Vergine”, Parigi, Musée du Louvre.

(Fonte: Wikipedia)

« Il pittore deve creare costantemente un solo unico capolavoro, sé stesso. »
(Yves Klein)

Nell’immagine: Yves Klein, “YKB 191”, collezione privata.

« Il pittore deve creare costantemente un solo unico capolavoro, sé stesso. »

(Yves Klein)

Nell’immagine: Yves Klein, “YKB 191”, collezione privata.

PADRI E FIGLIE
Marietta Robusti (Venezia, 1554-1590), figlia primogenita di Jacopo Robusti detto il Tintoretto. Nata da una relazione tra il pittore e una prostituta, Marietta fu pittrice e musa ispiratrice del padre in diverse sue opere.
Nell’immagine: Marietta Robusti, “Autoritratto”, Firenze, Galleria degli Uffizi.

PADRI E FIGLIE

Marietta Robusti (Venezia, 1554-1590), figlia primogenita di Jacopo Robusti detto il Tintoretto. Nata da una relazione tra il pittore e una prostituta, Marietta fu pittrice e musa ispiratrice del padre in diverse sue opere.

Nell’immagine: Marietta Robusti, “Autoritratto”, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Buon compleanno al divinissimo Michelangelo Buonarroti (Caprese Michelangelo, 6 marzo 1475).
Nell’immagine: Michelangelo Buonarroti, “David”, Firenze, Galleria dell’Accademia, dettaglio.

Buon compleanno al divinissimo Michelangelo Buonarroti (Caprese Michelangelo, 6 marzo 1475).

Nell’immagine: Michelangelo Buonarroti, “David”, Firenze, Galleria dell’Accademia, dettaglio.

(Fonte: icsrizzoli.it)

Buon compleanno a Giovan Battista Tiepolo (Venezia, 5 marzo 1696), ultimo grande frescante italiano.

« …suo distinto pregio è il pronto carattere d’inventare e inventando di distinguere e risolvere ad uno stesso tempo quantità di figure con novità di ritrovati, con molteplicità e ottima disposizione di attrecci e altro; unendo a ciò una esatta intelligenza di chiaroscuro ed una lucidissima vaghezza. »
(Antonio Maria Zanetti il Giovane)
Nell’immagine: Giovan Battista Tiepolo, “Autoritratto”, Wurzburg, Residenzschlosser.

Buon compleanno a Giovan Battista Tiepolo (Venezia, 5 marzo 1696), ultimo grande frescante italiano.

« …suo distinto pregio è il pronto carattere d’inventare e inventando di distinguere e risolvere ad uno stesso tempo quantità di figure con novità di ritrovati, con molteplicità e ottima disposizione di attrecci e altro; unendo a ciò una esatta intelligenza di chiaroscuro ed una lucidissima vaghezza. »

(Antonio Maria Zanetti il Giovane)

Nell’immagine: Giovan Battista Tiepolo, “Autoritratto”, Wurzburg, Residenzschlosser.