Share on Tumblr Condividi

PillolART

arriva una boccetta carica di...ARTE
Buon compleanno a uno dei più grandi esploratori della storia, Marco Polo (Venezia, 15 settembre 1254), che dall’Italia giunse in Cina attraverso la via della Seta. 
La sua avventura è documentata ne “Il Milione”.
Nell’immagine: Tranquillo Cremona, “Marco Polo alla corte del Gran Khan”

Buon compleanno a uno dei più grandi esploratori della storia, Marco Polo (Venezia, 15 settembre 1254), che dall’Italia giunse in Cina attraverso la via della Seta. 

La sua avventura è documentata ne “Il Milione”.

Nell’immagine: Tranquillo Cremona, “Marco Polo alla corte del Gran Khan”

(Fonte: Wikipedia)

Buon compleanno al pittore napoletano Camillo Miola (Napoli, 14 settembre 1840), tra i principali seguaci di Domenico Morelli.
Era soprannominato “Il Biacca”.

Nell’immagine: Caillo MIola, “Il fatto di Virginia”, Napoli, Museo di Capodimonte.

Buon compleanno al pittore napoletano Camillo Miola (Napoli, 14 settembre 1840), tra i principali seguaci di Domenico Morelli.

Era soprannominato “Il Biacca”.

Nell’immagine: Caillo MIola, “Il fatto di Virginia”, Napoli, Museo di Capodimonte.

(Fonte: Wikipedia)

Il 13 settembre del 1475 nasceva a Roma il figlio di Rodrigo Borgia (papa Alessandro VI dal 1492) e Vannozza Cattanei, Cesare Borgia.
Iniziato alla carriera ecclesiastica ed elevato prima a arcivescovo di Valencia e, successivamente, cardinale di Santa Maria Nuova; in seguito all’oscura morte del fratello Giovanni - della quale si pensa sia stato il mandante - prese il titolo di Duca. Assoggettò la maggior parte delle città della Romagna e dell’Italia centrale e la sua fortuna declinò alla morte del padre, nel 1503.
La sua figura ispirò Machiavelli nel suo “Principe”.

Nell’immagine: Altobello Melone, “Presunto ritratto di Cesare Borgia”, Bergamo, Accademia Carrara.

Il 13 settembre del 1475 nasceva a Roma il figlio di Rodrigo Borgia (papa Alessandro VI dal 1492) e Vannozza Cattanei, Cesare Borgia.

Iniziato alla carriera ecclesiastica ed elevato prima a arcivescovo di Valencia e, successivamente, cardinale di Santa Maria Nuova; in seguito all’oscura morte del fratello Giovanni - della quale si pensa sia stato il mandante - prese il titolo di Duca. Assoggettò la maggior parte delle città della Romagna e dell’Italia centrale e la sua fortuna declinò alla morte del padre, nel 1503.

La sua figura ispirò Machiavelli nel suo “Principe”.

Nell’immagine: Altobello Melone, “Presunto ritratto di Cesare Borgia”, Bergamo, Accademia Carrara.

(Fonte: Wikipedia)

Moriva a Liegi il 22 settembre del 1922 il pittore belga Évariste Carpentier, pittore belga che si convertì, dopo una formazione accademica, all’impressionismo.
Nell’immagine: Évariste Carpentier, “Conversazione privata”, Courtrai, Broelmuseum.

Moriva a Liegi il 22 settembre del 1922 il pittore belga Évariste Carpentier, pittore belga che si convertì, dopo una formazione accademica, all’impressionismo.

Nell’immagine: Évariste Carpentier, “Conversazione privata”, Courtrai, Broelmuseum.

(Fonte: Wikipedia)

VANITAS.
Con un capolavoro di Giorgione ci rituffiamo nella tematica della Vanitas: si tratta del ritratto di una donna anziana dove il concetto della caducità, anzichè dai tipici attributi che lo caratterizzano, è evocato da un piccolo cartiglio sul quale si legge la scritta “Col Tempo”. Siamo a Venezia, nella prima decade del Cinquecento, e sembra potersi leggere già l’eco dell’opera di Dürer.
Nell’immagine: Giorgione, “Vecchia”, Venezia, Gallerie dell’Accademia.

VANITAS.

Con un capolavoro di Giorgione ci rituffiamo nella tematica della Vanitas: si tratta del ritratto di una donna anziana dove il concetto della caducità, anzichè dai tipici attributi che lo caratterizzano, è evocato da un piccolo cartiglio sul quale si legge la scritta “Col Tempo”. Siamo a Venezia, nella prima decade del Cinquecento, e sembra potersi leggere già l’eco dell’opera di Dürer.

Nell’immagine: Giorgione, “Vecchia”, Venezia, Gallerie dell’Accademia.

(Fonte: Wikipedia)

Buon compleanno al pittore emiliano Paolo da San Leocadio (Reggio Emilia, 10 settembre 1447), tra i maestri italiani fatti venire in Ispagna da Rodrigo Borgia, futuro papa Alessandro VI, per la decorazione della Cattedrale di Valencia.
Nell’immagine: Paolo da San Leocadio, “Angelo musicante”, Valencia, Cattedrale, dettaglio.

Buon compleanno al pittore emiliano Paolo da San Leocadio (Reggio Emilia, 10 settembre 1447), tra i maestri italiani fatti venire in Ispagna da Rodrigo Borgia, futuro papa Alessandro VI, per la decorazione della Cattedrale di Valencia.

Nell’immagine: Paolo da San Leocadio, “Angelo musicante”, Valencia, Cattedrale, dettaglio.

(Fonte: buscandomontsalvat.blogspot.it)

Per il compleanno di Lev Tolstoj (9 settembre 1828), scrittore russo celebre per capolavori della letteratura mondiale come “Guerra e Pace” e “Anna Karenina”, proponiamo un suo splendido ritratto dipinto da  Ivan Nikolaevič Kramskoj nel 1873.

Per il compleanno di Lev Tolstoj (9 settembre 1828), scrittore russo celebre per capolavori della letteratura mondiale come “Guerra e Pace” e “Anna Karenina”, proponiamo un suo splendido ritratto dipinto da  Ivan Nikolaevič Kramskoj nel 1873.

Cosa doveva essere la corte degli Este tra Quattrocento e Cinquecento!!!
Buon compleanno a Ludovico Ariosto  (Reggio Emilia, 8 settembre 1474), autore di uno dei massimi capolavori della letteratura italiana di sempre, l’Orlando Furioso, il cui registro encomiastico è proprio un’esaltazione della casata ferrarese. E’ dedicato al cardinale Ippolito d’Este.
Nell’immagine: Tiziano Vecellio, “Ritratto di Ludovico Ariosto”, Londra, National Gallery.

Cosa doveva essere la corte degli Este tra Quattrocento e Cinquecento!!!

Buon compleanno a Ludovico Ariosto  (Reggio Emilia, 8 settembre 1474), autore di uno dei massimi capolavori della letteratura italiana di sempre, l’Orlando Furioso, il cui registro encomiastico è proprio un’esaltazione della casata ferrarese. E’ dedicato al cardinale Ippolito d’Este.

Nell’immagine: Tiziano Vecellio, “Ritratto di Ludovico Ariosto”, Londra, National Gallery.

(Fonte: Wikipedia)

C’è chi ancora in settembre si fa dei bei bagni al mare. A noi piaceva pensare alla stagione che sta andando via con questo splendido dipinto di Joaquìn Sorolla.
Nell’immagine: Joaquìn Sorolla, “El bote blanco”, Madrid, Museo del Prado.

C’è chi ancora in settembre si fa dei bei bagni al mare. A noi piaceva pensare alla stagione che sta andando via con questo splendido dipinto di Joaquìn Sorolla.

Nell’immagine: Joaquìn Sorolla, “El bote blanco”, Madrid, Museo del Prado.

(Fonte: museodelprado.es)

Buon compleanno allo scultore Pietro Tacca (Carrara, 6 settembre 1577), autore del cinghiale in bronzo meglio noto come “Fontana del Porcellino” a Firenze.
L’originale, copia da un marmo ellenistico conservato agli Uffizi, è oggi nel Museo Bardini.
Nell’immagine: Pietro Tacca, “Fontana del Porcellino”, Firenze, Museo Bardini.

Buon compleanno allo scultore Pietro Tacca (Carrara, 6 settembre 1577), autore del cinghiale in bronzo meglio noto come “Fontana del Porcellino” a Firenze.

L’originale, copia da un marmo ellenistico conservato agli Uffizi, è oggi nel Museo Bardini.

Nell’immagine: Pietro Tacca, “Fontana del Porcellino”, Firenze, Museo Bardini.

(Fonte: Wikipedia)